LOADING

Quale tipo di cane è migliore per me?

Un cane è spesso uno dei desideri principali di molte famiglie, soprattutto quelle con bambini. Dopo lunghe riflessioni, avete deciso di acquisire un animale a quattro zampe, ma ora si pone la questione, su quale tipo dovrà essere. Quali criteri sono importanti? Grande, piccolo, a pelo corto o a pelo lungo? Quale colore? Di razza o meticcio? Da un canile o da un allevatore? Che ama i bambini?

Non è per niente facile! Ma gli aspetti che contano veramente sono altri.

 

Come è la vostra vita?

Cosa fate nel vostro tempo libero? Andate volentieri a camminare o a correre o siete piuttosto più pigri, state volentieri sul divano di casa a riposarvi? Siete spesso all’aperto e ad ogni situazione meteorologica oppure solo con il bel tempo? L’animale a quattro zampe dovrebbe accompagnarvi in attività della vita quotidiana, come lo shopping in città o la cena al ristorante? Queste ultime attività sono più facili da svolgere, ad esempio, con un labrador retriever rispetto ad un alano tedesco. Avete spesso visite, fra le quali anche bambini e vivete con molti altri vicini? Allora una razza con un notevole istinto di sorveglianza non è proprio quello che fa per voi. Il cane deve venire con voi in vacanza o sarebbe ospitato, ad esempio, dai nonni? Questi dovrebbero essere allora abbastanza preparati ed equipaggiati per il cane. Vi consiglio di scrivere tutti questi punti su una lista. Perché sono importanti per trovare il cane adatto.

 

Quali capacità avete?

Tendete più a vedere il cane come un amico? Con i cani siete un “tipo debole”, tendete forse a non essere conseguenti e non siete forse così padroni di voi?   Allora, per dirla in breve, un golden retriever sarebbe per voi più adatto, rispetto ad un Hovawart. Non scegliete quindi una razza i cui esemplari hanno in genere un carattere forte e che quindi richiedono molto in fatto di qualità di guida del loro proprietario.

Mentre chi è per natura un tipo “cool” e sicuro di sé allora sarà in grado di fronteggiare anche delle forti personalità a quattro zampe.

 

Razze e rispettivi compiti

Un Weimaraner di decorazione non sarebbe ciò che fa per voi? Oppure preferite un piccolo jack russell terrier colorato? Oppure un border collie facile da addestrare, preferibilmente col pelo di colore blue merle? Molti futuri proprietari di cane guardano soprattutto all’aspetto esteriore, alcuni cercano addirittura un cane molto particolare. Ma ciò non funziona affatto. È importante invece informarsi sullo scopo per cui quella razza è stata allevata o sarà allevata. Infatti, ciò costruisce le capacità proprie della razza, al di là dell’aspetto esteriore. Queste sono comunque presenti, che il cane entri in contatto proprio con queste o no. Non si possono nemmeno disabituare. Molte di queste razze, infatti, come soli cani di famiglia, necessitano di un’occupazione sostitutiva mirata e regolare per soddisfare appieno le loro capacità naturali.

Un esempio tipico è dato dal jack russell terrier. Ha un aspetto dolce e tenero – si presume sia pratico e non dia problemi. Ma ci si sbaglia, perché il suo compito è la caccia di volpi e tassi, fattori che significano spavalderia, istinto della caccia e una volontà di ferro.

Oppure prendiamo il Weimaraner. È veramente un bel cane, ma allevato per essere un completo cane da caccia con resistenza e rendimento, che ha anche l’istinto di protezione e di sorveglianza.

Il border collie è sì facile da guidare, ma è specializzato sul senso di protezione, è un cane che reagisce in modo sensibile ed ha particolari esigenze. Il senso di protezione viene spesso scambiato per assistenza, ma non ha nulla a che fare con questo – significa cacciare senza cedere alla preda.

Anche i beagle, ad esempio, sono molto amati. Ma bisognerebbe sapere che questa razza viene allevata per cacciare i conigli nella muta. Ecco perché ci sono solo pochi beagle che possono camminare senza essere legati al guinzaglio.

Per la ricerca della razza più adatta, considerate anche gli aspetti della salute. Alcune razze brachicefale, come i bulldog francesi, i mops o i bulldog inglesi, a causa della loro più piccola forma del cervello soffrono spesso di problemi di respirazione, che spesso devono essere trattati chirurgicamente.

 

Raccogliere informazioni

Se siete interessati ad una razza in particolare, nonostante Internet acquistate preferibilmente un ritratto dettagliato della razza in forma di libro, nel quale potete trovare anche gli indirizzi e i siti Internet di associazioni di allevamento serie. Visitate anche personalmente uno o più allevatori per farvi un’idea di questi cani dal vivo.

 

Deve essere un meticcio

Proprio come le razze di cani non sono di regola eccessivamente allevate, così i meticci non sono di regola più sani. Ma costano naturalmente meno, ad eccezione di incroci mirati come i cosiddetti “designer dogs”. Più ne sapete della “parentela” del cane, più potete valutare le capacità che sono attese nell’animale. L’aspetto esteriore da solo, in caso di animali a quattro zampe ben incrociati, non permette più di definire nella maggior parte dei casi le razze coinvolte e quindi anche le capacità da attendersi nell’animale.

Ma se si è pronti e disponibili a tutto, ad adattarsi alle capacità sviluppate e alle esigenze dell’animale a quattro zampe, allora non sarà difficile trovare un accompagnatore adatto. Affinché l’animale non finisca poi nel canile, le sue capacità dovrebbero essere ben note al padrone, in modo di non deludere le aspettative del padrone.

Ciò vale in particolare se decidete di acquisire un cane da un’associazione di protezione degli animali. Nella maggior parte dei casi, questi cani sono già adulti. Ciò significa che hanno già una vita precedente, spesso sconosciuta. Spesso hanno avuto esperienze negative e non hanno vissuto un’intensa socializzazione. Per poter affrontare al meglio queste eventuali particolarità, è fondamentale essere informati adeguatamente già prima. Ad esempio a cosa fare attenzione in presenza di cani paurosi. Solo così è possibile accertarsi di influenzare un comportamento problematico in modo tale che anche il cane si senta meglio.

 

Il cane amante dei bambini

Per le famiglie con bambini, questo è spesso un criterio indispensabile. Ma una razza automaticamente amante dei bambini non esiste. Allo stesso modo non esiste nemmeno una razza che esplicitamente non è amichevole con i bambini. Infatti, questa capacità è una cosa individuale di predisposizione ed esperienze. I cuccioli tranquilli, che già presso il loro allevatore possono fare belle esperienze con i bambini, sono quindi più aperti rispetto ad un animale a quattro zampe più insicuro, che probabilmente ha vissuto prima con un anziano solo e finisce improvvisamente in una famiglia con bambini. Anche se questi esemplari sono della stessa razza. Alcuni rappresentanti di razze caratterizzate dall’istinto di protezione e sorveglianza possono senz’altro distinguere tra i bambini della propria famiglia e i bambini in visita.  Quando una razza, come ad esempio il labrador retriever, è nota come particolarmente amante dei bambini, può succedere anche che si pretenda poi troppo dal cane. Ma anche l’animale a quattro zampe ha i suoi limiti. Soprattutto i bambini più piccoli non dovrebbero rimanere con il cane da soli senza la sorveglianza di un adulto.

 

Tag:, , , ,